TRUCCO PERMANENTE

Il Trucco Permanente o Semipermanente, è una tecnica finalizzata all’armonizzazione dei lineamenti ed alla ricostruzione o camouflage dei tratti mancanti come in presenza di Alopecia o Esiti Cicatriziali, sia nell’Uomo che nella Donna, attraverso l’immissione nello strato superficiale del derma di pigmenti Bioriassorbibili specifici.

Per effettuare un Trucco Permanente/Semipermanente del volto, o un trattamento di Dermopigmentazione paramedicale, comunque lo si voglia denominare, per rientrare nei termini di legge, devono essere utilizzati pigmenti Bioriassorbibili realizzati secondo l’attuale normativa del Consiglio europeo ResAp (2003)2 e ResAp (2008)1 e alla direttiva Europea sui prodotti cosmetici 76/768/CEE e successive modifiche.

Differenze fra pigmento “Bioriassorbibile” e pigmento “Permanente”. Il pigmento Bioriassorbibile è il prodotto che deve essere utilizzato obbligatoriamente secondo la legislazione vigente per il Trucco Permanente/Semipermanente del volto e che viene utilizzato, a scopo cautelativo, sia per i lavori di Dermopigmentazione Paramedicale Ricostruttiva che di Tricopigmentazione. Tutti e due i pigmenti sia Bioriassorbibile che Permanente (Indelebile), contengono delle componenti di ossido di ferro, ossido di titanio e ossido di cromo che con il semplice contatto con la luce e dopo un periodo individuale che può partire dopo i 12 mesi, si “ossidano”. L’ossidazione, innesca  una mutazione cromatica di colore in entrambi i pigmenti, sia sul Bioriassorbibile che sul Permanente (Indelebile). Il pigmento Permanente (Indelebile) si differenzia dal Bioriassorbibile perché contiene le “Ammine Aromatiche”. La seconda sostanza che contiene il pigmento Permanente (Indelebile) è data dal rivestimento molecolare in Resina Acrilica che impedisce ai nostri macrofagi la fagocitosi e quindi lo smaltimento da parte del nostro organismo del pigmento immesso. Per questo motivo il pigmento permarrà a vita nel derma. Pertanto, prima che si inneschi  il processo di ossidazione, il pigmento Bioriassorbibile ha il vantaggio di poter essere fagocitato, smaltito dai nostri macrofagi e può quindi essere rimpiazzato da nuovo pigmento Bioriassorbibile fresco; mentre il pigmento Permanente (Indelebile), sarà destinato a mutare inesorabilmente ad un effetto cromatico indesiderato e la certezza di allargamento/espansione del disegno eseguito, con conseguenze spiacevoli per la Vostra immagine.

Generalmente un lavoro di Dermopigmentazione Estetica / Trucco permanente  dura orientativamente un anno o anche più, anche se nessuno può stabilire a priori la durata individuale che dipende da una serie di fattori (fagocitosi, assunzione orale di farmaci cortisonici o anticoagulanti, creme, soluzioni, texture della pelle, attività sportive, esposizioni solari, bagni in piscina o mare). Il pigmento immesso nello strato superficiale del derma è bioriassorbibile, pertanto sarà destinato gradualmente a schiarire col passare del tempo. Per mantenere sempre fresco il lavoro, è necessario almeno un rifacimento annuale con una sola sessione di richiamo per ripristinare la colorazione che, nel frattempo schiarirà gradualmente, ma comunque, è importante specificare, varia da persona a persona e ciascuno di noi è differente. 

Digita il testo da cercare.

Prova a fare nuovamente la ricerca